Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
6 giugno 2019 4 06 /06 /giugno /2019 22:08

Tante volte mi sono chiesto "E se fosse andata diversamente?", in molte occasioni. Ma una in particolare riaffiora nella mia mente. Successe a Roncole Verdi, nel comune di Busseto (PR), casa di Giuseppe Verdi. Ero li' con il mio circo, negli anni '70, e avevamo un operaio che conobbe una barista del posto. Si innamoro' di lei, e si frequentarono nei successivi mesi. Era un grande amore, di quelli fulminanti, che arrivarono a una promessa di matrimonio di li' a breve. Lui 28 anni, lei 25, bella, prosperosa, solare. al termine dell'orario dle suo bar, prendeva la sua 850 e veniva a trovare il suo amore. Una sera, prima che andasse via, notai che aveva un faro spento. Avendo un po' di lampadine di scorta insistetti nel cambiarla, dato che si stava alzando la nebbia fitta. Frugai tra tutte le lampadine che avevo, ma con il giusto voltaggio nulla, erano solo a 24V per i miei camion. Parti' con la raccomandazione di andare piano, aveva una decina di chilometri da fare. Passo' la notte, ma la mattina presto venne un signore a bussare da noi per capire dove fosse la ragazza. Era arrivata quasi a casa, ma fuori paese c'e' una curva (penso sia ancora li'), che si chiama la curva del gatto. Ando' dritta nel campo, e forse per un colpo di sterzo rotolo' diverse volte prima di fermarsi. Ancora viva ma malconcia, si trascino' sul ciglio della strada, ma nessuno la vide a causa della fitta nebbia che ancora c'era e mori'.
Ogni tanto riaffiora questo episodio, e mi chiedo se avessi trovato la lampadina giusta, avrebbe fatto la differenza? Sarebbe ancora viva? Mi sale il magone ogni volta. Morire a quell'eta' e con le prospettive di sposarsi e' una cosa straziante.

Condividi post
Repost0

commenti