Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 22:01

Vita.

Un'amalgama di pensieri

emozioni

sentimenti

pianti

risate

sudore

fatica

Vita calpestata dai giorni no,

cullata dalla dolcezza di amori intensi

maltrattata da cose andate storte.

Vita

vissuta da raccontare

futura da sognare

presente da vivere

Buona vita.

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 21:59

Ti guardo innamoratamente.

Accarezzo il tuo dolce viso assorto

in uno stato di beatitudine.

Con  un dito delineo

le splendide righe che incrociano

con solchi piu' profondi,

che segnano vita vissuta

che segnano il passato

di crescita,

di vissuto

di esperienza

di carattere

che e' cambiato nel tempo

e dolcemente ti ha portato avanti negli anni.

E bacio ogni singolo segno d'eta',

di espressione.

E ti bacio ancora

e ancora,

in un contatto che fa vibrare le mie labbra,

che fa vibrare tutto me stesso

fino ad arrivare alle tue labbra

e suggellare l'amore che aleggia tra noi

che ci coinvolge

ci stringe

ci unisce estasiati

in un lungo abbraccio di tenerezza.

Stringimi ancora,

ti prego.

Voglio finalmente sentirmi amato,

voglio sentirmi finalmente desiderato

come uomo,

come amante,

come essere che ama te.......

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 21:58

Mi capita spesso di scrivere risposte prima su file per poi rileggerle per rispondere a dei posts che mi toccano molto da vicino. Non sempre,. Perche’ spesso rispondo di getto, istintivamente. Ma quando devo riflettere, pesare le parole li metto giu’ in “brutta copia”, come si usava una volta a scuola. Mi sono imbattuto in uno di questi files stasera, al centro del desktop per aprirlo e riciclarlo con un nuovo post. Mi ha subito fatto riflettere per il pensiero contenuto, nel profondo. E cosi’ ho deciso di replicarlo qui, sperando che trovi spunto di riflessione comune. Non mi elevo a filosofo, tantomeno pretendo di aver scritto chissa’ che, e’ solo un pensiero da piccolo blogger. 

 

Strana la vita. Nasci, cresci, ti istruisci, diventi adolescente e poi, d'improvviso un evento cambia significato totalmente alla propria vita, scatena una sequenza di avvenimenti derivanti da quello che poi diventa l'ago della bilancia del buono o cattivo andamento della propria esistenza....... La vita andrebbe sin dagli inizi centellinata e filtrata per evitare tutte queste cose, ma sappiamo che cio' e' impossibile. Certo che se fosse stato, se non avessi detto o fatto certe cose, se fossi rimasto..... se, se,  e ancora se...... Col senno di poi le congetture sono tante, ma..... Buona vita. Renato.

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 21:52

Devo farmi vedere la vista...

Gli occhi mi bruciano da qualche ora.

Forse per la guida in mezzo alla neve.

Forse per la pioggia fastidiosa e mista che si spalma sul vetro come fosse colla.

Accidenti, anche con i tergivetro al massimo non si vede bene!

Strizzo gli occhi, e mi accorgo che tutto il velato sparisce, come d'incanto se ne va.

Mi rendo conto che non e' ne' la vista, ne le spazzole a fare cilecca.

Sono io, coi miei pensieri, con la musica che suona Vasco i miei brani preferiti sto piangendo alle parole di "Vivere".......

Mi emoziona sempre il ricordo dello sconforto che avevo quella sera.....

Tutti, prima o poi, cadiamo in un buco da cui e' difficile uscire, almeno al momento in cui succede.

Ci serve qualcosa, qualcuno che ci sostenga e che ci tiri fuori, se possibile.

Non credevo, ma anch'io, cosi' attaccato alla vita, cosi' combattivo come la volta che ho reagito per sopravvivere in ospedale, io ho pensato quella volta di farla finita.

Perche' mi sentivo il nulla piu' assoluto, la disfatta totale.

Perche' dopo nove anni di rapporto era finita, avevo la conferma che mi tradiva da quattro con piu' persone.

Perche' quando l'ho detto ai miei, una mia sorella mi ha confessato che lo sapeva e l'aveva colta in flagrante quando io ho cominciato ad avere sospetti.

Stavo ponderando mentre guidavo di cosa fare, e mi decisi.

Lanciarmi a folle velocita' su una strada e non sterzare alla prima curva....

Ma eccola, la radio a tutto volume per soffocare le mie ansie inizio' quel brano: "Vivere, e' passato tanto tempo, vivere........."

Frenai di scatto, mi accostai a destra, e sciolsi in un pianto a dirotto per un'eternita'.

La disperazione che ebbi quella volta e la liberazione improvvisa da quei pensieri e' stata unica, e la sento ancora, la vivo ancora quando ci penso.

Proprio vero, a volte per salvare una persona basta una semplice parola: Vivere!

Percio' saluto spesso con "Buona Vita!", e' un modo di tenere vivo quel ricordo, e quanto vale la propria vita, brutta o bella che sia.

Sapete cosa vi dico?

BUONA VITA A TUTTI!

 


Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 21:51

Ancora non passa il disgusto.

Non passa la rabbia.

Rabbia che non e' normale.

Potrebbe essere la rabbia per una gravita' peggiore,

e non mi farebbe male cosi'.

Ho voglia di staccare.

Ho voglia di vedere rosa anziche' rosso.

Ho voglia di una compagna.

Ho voglia di fare l'amore.

Ho voglia di amore.

Non sesso in se', MA AMORE.

Ho voglia di rifugiarmi tra le braccia di una lei.

Ho voglia di piangere.

Ho voglia di urlare.

Ho voglia di tornare a ridere di me e di chi mi sta intorno.

Ho voglia di vivere sereno.

Ho voglia..... non so di cosa.

Ma una cosa so: l'esperienza, l'eta, le negativita', la vita vissuta mi hanno insegnato tanto, e quel tanto lo tengo sempre e costantemente presente per l'adesso e il futuro. E mi fa male vedere cose, sentire cose, vivere cose che non devono nemmeno essere immaginate. Sto crollando dal sonno, adesso che sto calmando i nervi. Me lo fa ogni volta che sbollo, mi sento spossato. Eppure ho voglia........

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:58

 


Una vita da acrobata

a camminare sul filo di una vita.

E cammino, cammino,

attento a non cedere,

attento a non cadere,

a non squilibrarmi,

ad affrontare eventuali ostacoli di percorso.

Venti,

intralci sul cammino,

vacilli,

ondeggiamenti,

e ritrovo l'equilibrio.

E continuo a camminare

sul filo della vita.

A volte saltellando

a volte arrancando

a volte ginocchioni

per lo sforzo di proseguire.

Eppure non so fermarmi,

perche' so che il filo della vita

che ho gia' superato non e' ripercorribile,

nemmeno a retromarcia.

Non resta che andare avanti,

su questo filo della vita.

E mi arrabbio,

gioisco,

piango

e rido

su questo filo della vita

fino al traguardo finale....

 


 

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:55
Le emozioni non hanno suoni,
non hanno luci,
non hanno colore,
non hanno oscurita'.
Le emozioni hanno un magico silenzio
in cui immergere il proprio cuore......

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:53

Notte per notte ti insinui sempre piu’,

 possiedi i miei pensieri,

 i miei sogni,

 violenti la mia passione

 con il tuo vento foriero

di erotismo e sensualita’,

 col profumo di sesso,

 desiderio e amore.

Notte per notte

ti ho desiderato,

costantemente,

ed ora eccoti.

Stai tenendo banco,

stai facendo di me

una marionetta appesa ai tuoi fili

che non aspetta altro

di arrivare ad un domani

in cui svegliandomi……

tu diventerai realta’!

sogno

 

 

 

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:51

Dedicata a tutti voi amici miei che mi tenete compagnia e mi sostenete. Un abbraccio a ciascuno di voi. Grazie.

 




What would you think if sang out of tune, 
Would you stand up and walk out on me ? 
Lend me your ears and I'll sing you a song 
And I'll try not to sing out of key. 

Oh, I get by with a little help from my friends 
Mm, I get high with a little help from my friends 
Mm, gonna try with a little help from my friends 

What do I do when my love is away 
(Does it worry you to be alone ?) 
How do I feel by the end of the day, 
(Are you sad because you're on your own ?) 

No, I get by with a little help from my friends 
Mm, I get high with a little help from my friends 
Mm, gonna try with a little help from my friends 

Do you need anybody 
I need somebody to love 
Could it be anybody 
I want somebody to love. 

Would you believe in a love at first sight 
Yes I'm certain that it happen all the time 
What do you see when you turn out the light 
I can't tell you but I know it's mine, 

Oh, I get by with a little help from my friends 
Mm, I get high with a little help from my friends 
Mm, gonna try with a little help from my friends 

Do you need anybody, I just need someone to love 
Could it be anybody, I want somebody to love. 

Oh, I get by with a little help from my friends 
with a little help from my friends.

 

 

 
 
Con Un Piccolo Aiuto Dei Miei Amici

 

 

 

Cosa penseresti se cantassi in modo stonato,
ti alzeresti e mi abbandoneresti ?
Prestami ascolto e ti canterò una canzone
e cercherò di essere intonato. 

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici 

Cosa faccio quando il mio amore se ne va
(ti preoccupa essere solo ?)
Come mi sento alla fine della giornata, 
(Sei triste perché sei da solo ?) 

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici 

Hai bisogno di qualcuno 
Ho bisogno di qualcuno da amare
Potrebbe essere chiunque
Voglio qualcuno da amare. 

Crederesti in un amore a prima vista
Sì, son sicuro che succeda sempre
cosa vedi quando spegni la luce
non posso dirtelo ma so che è mio, 

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, sto benissimo con un piccolo aiuto dei miei amici
Mm, ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici 

Hai bisogno di qualcuno 
Ho solo bisogno di qualcuno da amare
Potrebbe essere chiunque
Voglio qualcuno da amare. 

Oh, ci riesco con un piccolo aiuto dei miei amici
con un piccolo aiuto dei miei amici
Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:49

Sin da bambino guardavo con uno sguardo curioso tutto cio' che era tecnologia.

Sin da bambino amavo la scuola e lo studio, che poi mi diede molte soddisfazioni.

Sin da bambino facevo i lavori di casa e badavo prima a tre fratellini, poi piu' grande ad altre due...

Sin da bambino ho imparato a cucinare, stirare e mettere tavola, a cambiare i pannolini e ad allattare col biberon i miei fratelli.

Sin da bambino aiutavo mamma che dalle 5 del mattino azionava la sua mitica Salmoiraghi per fare le maglie di lana su ordinazione mentre io preparavo i miei fratelli per la scuola e poi andavo anch'io.

Sin da bambino ero troppo cresciuto per la mia eta'

Sin da bambino ne ho prese tante, prima dai miei compagni di scuola, che ogni volta che passavo davanti a loro mi scaraventavano un mucchio di cazzotti contro.

Sin da bambino sognavo il sesso. Si', proprio il sesso. Non so perche', ma avevo una forte pulsione e curiosita' verso tutto cio' che e' sesso.

Sin da bambino sono stato sempre timido, e con le ragazze non ci sapevo fare. Questo dopo che presi una "strigliata" da mio padre in Australia dopo avermi scoperto a toccare nelle mutande la vicina di casa, mia coetanea. Mi fece vergognare di una cosa sporca al punto che mi venne un vero blocco mentale.

Sin da ragazzo aspiravo ad una famiglia tutta mia, con una moglie che mi fosse sempre vicina, innamorata e che mi desse tanti figli.

Sin da ragazzo ne ho prese di botte, forti come fossi uomo, ero un punching ball preferito di mio padre, che scaricava il suo nervoso su di me, che se la prendeva con me per le malefatte dei miei fratelli.

Sin da ragazzo sono scappato di casa a 17 anni, incontrando nuovamente la ragazza che viveva in casa nostra e con cui ebbi una storia che duro' circa due anni.

Sin da ragazzo volevo cio' che per gli altri era vita normale, che potevo avere, ma che mi era impedito da un padre autoritario.

Da sempre sono cosi' a lottare per la mia esistenza, a lottare per i miei naturali diritti contro iun destino che clemente non e', che si accanisce giornalmente e non la smette un secondo. Ora ho tanti amici, una volta a malapena due o tre. Sono sempre stato un ottimo confidente, un eccellente amico delle donne soprattutto. Ma poi, quando si approfondisce la conoscenza e vorrei andare oltre, ricorrono sempre le solite frasi prototipi tipo: Sai, e' un peccato roompere questa amicizia per una cazzata, restiamo amici! Oppure: Mancherei di rispetto a me stessa se ne aprofittassi del tuo buon cuore, percio' lasciamo tutto cosi' com'e'! Questo e' il trancio di vita che rifarei, riformatterei come fosse un disco rigido di un pc e reinstallerei il mio destino. MA questo e' impossibile. Non mi resta che buttare giu' bocconi amari spero non per sempre. Rimane la consolazione di essere comunque come sono, onesto con me stesso e con gli altri. Senza peli sulla lingua e con pochi (spero) scheletri negli armadi. Di cui comunque non mi preoccupo. Io riprovo. Non si sa mai.... 

Condividi post
Repost0