Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:48

Sin da bambino, e forse non solo io, ho pensato e ripensato ad una cosa che si e' evoluta nel tempo come concetto, date le nozioni acquisite con scuola ed alle esperienze vissute negli anni, ma di fondo la domanda e' sempre la stessa, con congetture diverse man mano che crescevo: CHI SONO IO? 
Facile a dirsi. Sono un uomo, un 50enne bruttarello con tanto di pancia built-in mio malgrado, con tanta vita alle spalle. In passato mi sono chiesto nelle varie fasi di vita se fossi stato adottato, poi venne il periodo dell'extraterrestre affidato a dei genitori che non sentivo miei dati i conflitti generazionali. Ma adesso, guardandomi dentro con maturita' e piu' possibile obiettivita' mi chiedo: agli occhi degli altri, CHI SONO IO? Non me n'e' fregato mai del giudizio degli altri, sono sempre stato coerente con le mie scelte (o perlomeno ho cercato di esserlo il piu' possibile) ma qualcosa secondo me devo cambiare nel rapportarmi con gli altri. Io sono convinto che agli occhi degli altri non faccio una bella figura. Si', i sentimenti e le parole danno un'idea del contenuto, ma nella vita di tutti i giorni penso che mi si veda come un obeso che fa una vita triste perche' tanto sfortunato, e per tali ragioni vengo compatito..... Non so, questo sfogo non vuole consolazioni, e' solo una piccola crisi di identita' come ne ho avuto in passato che nulla ha a che vedere con il mio umore del momento. Vorrei solo capirmi un poco di piu' per "ritoccare" quelle piccole o grandi cose che possono dare fastidio a molti o a pochi....

 

Foto di primodisette

Condividi post
Repost0
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 09:44

Non avevo mai letto il libro, ma mi e' capitato di vedere distrattamente la storia in un film in due puntate, la scorsa domenica e questa. Sono rimasto incollato al video per capire la trama, molto simile come schema di Romeo e Giulietta o Paolo e Francesca. Ma mi ha fatto pensare la scena finale, quando da una collina, Tristano febbricitante e barcollante, semicieco e gravemente ferito chiede a Isotta, sorella del suo amico, omonima della sua innamorata, figlia di un duca bretone e innamorata persa di lui se vedesse la nave che doveva portare la sua Isotta, la sua innamorata da lui. Alla sua risposta positiva, le chiese se issasse una vela bianca oppure nera. Nera avrebbe significato che l'amata Isotta non sarebbe accorsa da lui, bianca si. Nonostante fosse bianca, accecata dalla gelosia e dalla rabbia di non poterlo avere per se, la duchessina Isotta gli rispose che c'era una vela nera issata in nave. Al che lui si uccise, mentre la duchessina si allontanava a cavallo, decretando la sua morte. Morente, fece solo in tempo a nominarla, Isotta.  Lei, sopraggiunta nell'attimo in cui spira lui, si uccide a sua volta per amore di lui. La riflessione su questa bellissima storia d'amore che ripeto io ignoravo (ho solo la terza media e leggo poca narrativa) e' questa: Puo' una persona odiare per amore al punto di sacrificare una persona amata piuttosto che lasciarla al suo destino? Odiare per amore. Un controsenso paradossale, che non concepisco, ma che cerco di capire.

 

Foto di primodisette

Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 20:04
 
Foto di primodisette

Ho paura del silenzio.

Non resto mai senza rumori,

sia che provengano da una radio,

dalla tv

o dalla strada.

Mi metterei a pensare troppo

e troppo intensamente

sprofonderei in un oblio tale

da deprimere chiunque.

Rivedrei il mio passato,

i miei fallimenti

e i miei rimpianti....

Odio l'assordante rumore

del silenzio.

Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 19:45

Dita.

Dita affusolate, tozze, grassocce, callose, curate, forti, delicate.....

Dita.

Dita che approvano

dita che indicano

dita che minacciano

dita che offendono

dita che portano l'essenza dell'amore

dita adornate

dita che accarezzano

dita che fanno godere.....

dita.

Mi sono sempre chiesto

se dovessi rimanere senza dita

quali preferirei tenere

quali sarebbero utili.

Dita.

Unghie lunghe, corte, quadrate, smaltate, rosicchiate, martellate.

Dita.

 

 


Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 19:43

Eccolo li, che batte furiosamente

un muscolo, una massa carnosa informe

che pompa, pompa incessantemente

il cuore. Batte, scalpita, sussulta,

il cuore. Si perde nei meandri dei sentimenti

anche se non e' lui a decidere per essi,

ma lui a patirne le conseguenze

con il suo sincopato battito

che cambia frequenza ad ogni reazione,

sia essa attiva o passiva.

Il cuore. Gran bel muscolo,

simbolo di vita,

soprattutto di amore.

E batte, pulsa continuamente,

a volte lo sento rimbombare dentro,

nelle orecchie, nelle vene.

Ma che cavolo batti cosi' forte?

In fondo non ne hai motivo,

non hai nessuno per cui palpitare,

ansimare, trepidare, sospirare.

Quindi.... Ma lui niente.

Continua ancora e ancora.....

Il cuore. Gran bel muscolo.

 

Foto di primodisette

Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 19:41
 

 

Ti amero' perche' ho bisogno di amare

ti amero' perche' ho tanto amore da dare

ti amero' perche' tu non sarai ne' bella ne' brutta

ti amero' perche' sarai semplicemente te stessa

ti amero' perche' sarai onesta con me e con te stessa

  ti amero' perche' parlerai di tutto con me

ti amero' perche' mi darai un poco del tuo cuore

 ti amero' perche' soffrirai, gioirai, riderai e piangerai con me

ti amero' perche' non ti conosco, ma gia' ti amo

ti amero' perche' sarai tu la prima ad amarmi.

Ti amero'. 

Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 19:40

La vita per me

e' come una cannuccia

tuffata in una squisita bevanda.

Desideri che non finisca mai

il gusto che ti da,

ma auspichi anche

che tra gli ingredienti

non ci sia veleno......

Ed io continuo a suggere

del suo nettare,

sperando che arrivi

un ingrediente nuovo

ad arricchire la mia bevanda.

Condividi post
Repost0
14 novembre 2010 7 14 /11 /novembre /2010 19:39

- Un topo puo' vivere senz'acqua piu' di un cammello
- Il vostro stomaco produce un nuovo strato di muco ogni due settimane altrimenti digerirebbe se stesso
- Un acino di uva passa se messo in un bicchiere di champagne fresco andra' su e giu' continuamente dal fondo alla superficie e ritorno
- Un furetto femmina muore se va in calore e non trova un maschio
- Masticare una gomma mentre si tagliano le cipolle previene la lacrimazione
- Nella scena delle bighe del film Ben Hur, una piccola macchina rossa e' visibile sullo sfondo e Charlton Heston indossa l'orologio
- In media 12 neonati nel mondo sono dati ai genitori sbagliati
- Sherlock Holmes non ha mai detto la famosa frase "Elementare Watson"
- Per via della scarsita di metallo durante la seconda guerra mondiale gli Oscar erano fatti di legno
- Il numero possibile di giocare le prime quattro mosse a scacchi e' 318.979.564.000
- E' proibito agli astronauti mangiare fagioli prima di una missione perche' l'"aria" prodotta nella tuta la puo' danneggiare
- La primissima bomba lanciata dagli alleati a Berlino nella seconda guerra mondiale uccise solo un elefante allo zoo di Berlino
- Watherman Willard Scott e' stato il primo Ronald McDonald
- Se si mette una goccia di liquore su uno scorpione questo impazzisce e si punge da solo a morte (Chi sara' il sadico che l'ha scoperto?)
- Bruce Lee era cosi' veloce che per vedere le sue mosse hanno dovuto rallentare il film. L'opposto della normalita'
- Il primo cd emesso negli Stati Uniti e' stato "Born in the USA" di Bruce Springsteen
- All'origine il pianoforte si chiamava fortepiano
- La regola del pollice e' derivata da una vecchia legge inglese che sanciva che non si poteva picchiare la moglie con oggetti piu' larghi di un pollice
- Il primo prodotto Motorola e' stato un giradischi per auto. All'epoca il mangiadischi piu' noto era Victrola, per cui misero il nome Motorola.
- Alzando lentamente le gambe e mettendosi sdraiato sulla schiena non si affonda nelle sabbie mobili (da provare?)
- Il sedano ha calorie negative. Ci voglionio piu' calorie a mangiarlo che quelle che si assimilano da esso
- Charlie Chaplin ha vinto una volta il terzo premio per il concorso dei sosia di Charlie Chaplin
- Una vecchia legge a Bellingham (Washington) rendeva illegale per una donna fare piu' di tre passi all'indietro durante i balli
- Il Guinness dei primati per il libro piu' rubato nelle librerie e' il Guinness Book of Records
- I pipistrelli virano sempre verso sinistra uscendo dalle grotte

Condividi post
Repost0
12 novembre 2010 5 12 /11 /novembre /2010 22:28

Ho conosciuto

un uomo solo,

solo in mezzo a tanti,

solo con se stesso.

Ho conosciuto

un cuore affamato,

affamato di affetto,

affamato d'amore.

Ho conosciuta

una storia,

con tante cose da dimenticare,

con poche da ricordare.

Li ho conosciuti bene,io,

perche' sono parte di me,

perche' sono me.

Condividi post
Repost0
12 novembre 2010 5 12 /11 /novembre /2010 22:27
IO VORREI.....

Un dito di felicita',

un litro di pace,

un miglio di risate,

un metro di bonta',

un chilo di serenita',

una spanna di gnocca,

un pollice di benessere,

un grammo di ricchezza,

e una tonnellata di soddisfazione

che tolgano i problemi di mezzo e facciano rinascere

il mio credere che la vita va vissuta perche' ne vale veramente la pena.

Condividi post
Repost0